Facezie e vari fatti

PRESENTAZIONE DEL GRUPPO

Il gruppo ...quelli del beach... nasce inizialmente da uno sparuto gruppo di amici accomunati da una stessa passione: il beach tennis. Da prima appena in quattro, ora il gruppo conta una quindicina di partecipanti che, a vario titolo e con rendimenti altalenanti e al limite della decenza, popolani i campi da beach tennis di Taranto e provincia, in estate e soprattutto in inverno, con l'immancabile supporto di un (folto) pubblico festante.

 

"Già dal nome è forse intuibile la particolarità di questo sito web…già perché non è pensato per farsi conoscere o presentare la propria attività, Quelli del beach, è una sorta di diario on-line dove  raccontare avventure e raccogliere ricordi. Racconti, immagini, i ragazzi di Quelli del beach scelgono il web per raccontare, quasi giorno dopo giorno, le sifde in spiaggia i pre e i post partita, le feste organizzare con tanta simpatia ed ironia. Curiose e simpatiche da leggere anche le “biografie” dei vari protagonisti…."

Buon divertimento!

Eventi

Torneo sociale

Ieri 28/12/2012, presso i campi di beach del Magna Grecia, si è svolto il primo torneo sociale di beah tennis, che ha visto la partecipazione delle coppie così assortite: Mancini-Fornelli; Ventura-Il Biondo; Anastasia-Danese; Piepoli-Meliota. Dopo alcune fasi interlocutorie, subito è stata evidente la supremazia di alcune coppie che hanno surclassato i rispettivi avversari. Da segnalare anche lo spettro di alcune combine pre-gara, ad opera di alcuni giocatori che, in perfetto stile massonico, si sono incontrati in gran segreto presso un'altra struttura presso Faggiano e lì hanno molto probabilmente deciso le sorti del torneo che si sarebbe disputato da lì a poco.

Tali nefandezze, ancorchè esecrabili, impongono una decisa presa di posizione da parte degli organi dirigenziali del gruppo. Non si escludono provvedimenti di carattere restrittivo nonchè pecuniario a carico dei responsabili, una volta accertate le rispettive responsabilità.

Incombe la scure dell'annullamento a causa di beachopoli. Attendiamo le decisioni della giustizia sportiva.

 

Beachopoli - Vergogna !

Ecco il forte giocatore Fornelli, colto in flagrante metre intasca furtivamente la mazzetta. Ancora ignoto il nome del corruttore. Le indagini proseguono.

Sfida Mancini-Ventura vs Anastasia-Fornelli

Meridiana, 29/12/2012.
Un'altra sconfitta del tanto blasonato atleta Mancini detto "chicco". Sicuramente un fine anno sfortunato, accompagnato da pesanti sconfitte e critiche poco amichevoli.
Il giocatore comunque non si perde d'animo e sta cercando di recuperare qualche compagno più forte per compensare quelle che sono le sue debolezze di gioco.
Noi gli facciamo i migliori auguri di un pronto ritorno.

Più di qualche sospetto nella scelta del terreno di sfida. Innanzi tutto 3,5 € a testa per giocare nella melma e con le righe conniventi con gli avversari (la riga di fondo campo quasi arrivava a metà campo, quando si batteva, poi si attaccava alla rete di fondo, quando battevano gli aversari: miracoli delle nano tecnologie!). Uno scandalo!

Ma la cosa più inquietante è che il gestore del Meridiana ha salutato Anastasia con un sorriso ammiccante e un occhiolino inequivocabile.

Intanto i giocatori Anastasia-Fornelli si godono questa (meritata?) vittoria di misura. Il giudizio comunque è unanime: mai più al Meridiana!

Esito del match: 4-6; 7-5; 7-6 (al tie-break).

Premiazione riffa sociale

31/12/2012. Alla presenza di un folto pubblico festante si è svolta stamattina alle ore 8:30 la cerimonia di premiazione del concorso lampo partito ieri sera su Whattsapp e che ha visto la partecipazione di tutti gli iscritti. Il vincitore del concorso è stato, manco a dirlo, il "semprepresente" Anastasia (in foto, mentre riceve il premio dal Presidente, ndr), che, ispirato da intuito femmineo e da una sospetta dote di fisiognomia (ma molti sono concordi nel definirlo semplicemente "culo"), ha indovinato al primo tentativo la risposta corretta. La redazione manda ad Anastasia un augurio di potersi godere l'ambito premio sui campi da beach.

La mattanza di fine anno !

Pirotecnica conclusione di anno con l'incontro di arrivederci al 2013, svoltosi al Magna Grecia, con una cornice di pubblico pressochè assente. La coppia Biondo-Fornelli ha avuto facilmente la meglio sulla compagine Danese-Ventura.

Dopo qualche timido tentativo di resistenza, il dramma si è compiuto.

 

Il clima goliardico che ha contraddistinto gli attimi pre-partita negli spogliatoi...

...si è ben presto trasformato in un incubo (con la "b"), come testimonia la foto accanto.

Tutto è bene quel che finisce bene. Arrivederci all'anno prossimo!

 

Veglione di fine anno 2012

Presso la Masseria Chicco (un nome una garanzia) Rizzo di Sternatia (LE), si è svolto il veglione sociale di fine anno 2012. A tutti i partecipanti, il Presidente ha fatto dono di esclusivi ed introvabili regali.

Alcuni momenti della cerimonia di consegna dei regali. Qui il forte giocatore Ventura, nonchè tesoriere della compagine sociale.

A seguire, il Fondatore del sodalizio, visibilmente commosso per l'omaggio ricevuto.

A testimonianza del suo profondo senso democratico, ancora il Presidente ritratto mentre consegna baolocchi anche a figure di secondo piano del gruppo.

La serata si conclude con le note di giubilo all'indirizzo del Presidente, osannato dalla folla festante.

Capodanno 2013

01/01/2013. È giorno. L'ora è propizia per la tanto attesa moltiplicazione delle racchette da beach. Accorrono fedeli ed accoliti in composto ordine.

Il Presidente accoglie i devoti con la parabola del figliol prodigo: un tempo, un giocatore di beach fu uno tra i primi a praticare questo sport, ma per poco: fu traviato da altri sport o pseudo tali (enduro e strip-poker) e si perse dietro le fatue pieghe della vita, non giocando più. Poi l'illuminazione: l'incontro con un gruppo di praticanti più assidui che bravi. Egli, ormai  redento, fu accolto da tutti, che brindarono con copiosa birra Raffo (da qui il nome del figliol prodigo "il biondo", ndr).

Subito dopo la parabola, che suscita nei presenti sempre una certa commozione estatica, inizia il tanto atteso evento, come testimoniano le foto.

Anche quest'anno il Presidente non ha deluso le aspettative dei seguaci, dispensando loro racchette e custodie a iosa.

La giornata si chiude con l'immagine emblematica del Nostro, spossato dallo sforzo sostenuto, che riposa le sue stanche membra, nell'attesa di nuovi prodigi.

Gennaio 2013: è guerra di sponsor

Come era ampiamente prevedibile, l'anno si apre con le frenetiche trattative degli sponsor per accaparrarsi l'ambita esclusiva di comparire sulle canotte ufficiali del gruppo.

Al momento ci sono 3 grosse realtà commerciali del territorio che hanno promesso di darsi battaglia, ma non si escludono outsider dell'ultimo momento.

In pole position sono: Lezioni private Prof. Piepoli (l'inventore, ancora miracolosamente in vita, dell'abbecedario); "La fatina dei dentini" di Anastasia Vincenzo e figlio; Farmacia e articoli per la terza età "Gerontolandia".

 

Dopo l'Epifania, i primi verdetti

Si è disputato il 09/01/2013, nella splendida cornice del Magna Grecia, la tanto attesa sfida che ha visto opporsi la collaudatissima coppia Mancini-Ventura contro l'improvvisata compagine Piepoli-Meliota.

La tensione pre-partita si tagliava con il coltello, come dimostrato dalla foto a lato.

Gli spogliatoi, come spesso succede in questi casi, diventano il luogo deputato alla concentrazione, lontano dai fotografi e dai riflettori. La foto a lato riassume questa ricerca della solitudine e della concentrazione.  

La coppia sfidante, capitanata dal giocatore Meliota (in foto), non ha saputo imporre il proprio gioco, a causa dei motivatissimi avversari.

Dopo alcune scaramucce iniziali, alla presenza del solito folto pubblico festante, il match si è instradato verso i binari di uno scontato risultato.

7-5; 6-4; 7-5: questo il responso del campo, questo il valore delle coppie in gioco. Sarà questo il leit-motiv del 2013 ? C'è chi ci scommette... E crediamo proprio che si farà dei bei soldi !

(Nella foto, la coppia vincitrice raccoglie l'ovazione del pubblico).

Classifica sociale

In assenza di un vero campionato con coppie "di fatto", si adotterà il metodo della "sfida col guanto". In pratica chiunque può sfidare chiunque, accoppiato con chiunque e contro chiunque. Ciò che conta è la classifica personale così assegnata: 2 punti per vittoria. 0 punti per sconfitta.

Alla fine verrà decretato un vincitore (chi avrà ottenuto il punteggio maggiore).

La classifica registrerà gli incontri con caratteristica di "scontro", certificati dalla chat: insulti, livore e battute di basso profilo decreteranno l'ammissibilità dell'incontro alla classifica. 

La classifica parte dal 01/01/2013.

Ricordo che per scalare la classifica occorre sfidare, insieme con un compagno, la coppia avversaria, che deve formalmente accettare attraverso la chat.

Per gli incontri del 12/01/2013, gli unici valevoli ai fini della classifica erano: Mancini-Ventura vs Anastasia-Fornelli e Danese-Chiaia vs Meliota-Piepoli.

Gli incontri hanno avuto inizio alle ore 14:35 a causa di un ritardo da parte dei giocatori Anastasia e Danese che si sono lungamente trattenuti negli spogliatoi, senza, tra l'altro, fornire giustificazioni adeguate.

Solita commuovente cornice di pubblico festante, complice anche la giornata primaverile ed un sole caldo e intenso.

Sul campo 1 la coppia Danese-Chiaia ha avuto la peggio contro il duo Meliota-Piepoli. L'incontro si è concluso 6-1, 6-2, 6-3, con pochissimi scambi degni di nota.

Sul campo 2, continua la serie positiva della coppia Mancini-Ventura, che, contro i motivati Anastasia-Fornelli, hanno dato letteralmente spettacolo.

In un turbinio di battute vincenti, smashate su un incolpevole Fornelli e tattiche degne di uno stratega di Risiko, l'incontro ha infiammato gli spettatori, che, oltre ai soliti cori di incitamento, hanno dato vita anche ad una "ola" inaspettata quanto gradita. Anche il severo ed imperturbabile allenatore (accorso da casa poichè attratto dal clamore del pubblico) si è lasciato scappare parole di stima ed approezzamento per il gioco espresso dai due vincitori.

Con il punteggio finale di 6-2, 6-3, 6-2, il Presidente ed il Tesoriere hanno surclassato un appesantito Fornelli ed un claudicante Anastasia, questa volta non aiutati dai "favori" del campo: infatti si è giocato finalmente su un campo regolamentare e regolare, dove le doti tecniche dei vincitori sono venute fuori in maniera dirompente (senza fare polemica con il biscotto del Meridiana!).

A lato, la coppia vincitrice, dopo il match. Testimoni giurano di non averli visti imboccare gli spogliatoi per la doccia dopo la partita perchè per nulla madidi dall'impegno profuso. 

 

Sensazionale colpo di mercato !

A seguito di frenetiche trattative, durate circa 3 messaggi in whattsapp, il forte guidatore di vespe, truccate e non, Cristiano Pennelli, detto Pennello (a lato, in foto, ndr) entra a far parte della compagine di "quelli del beach".

La società, i tifosi e la collettività tutta ringraziano anticipatamente per il prezioso contributo che il nuovo innesto darà al gruppo, il termini di tasso tecnico e caratura morale.

Ancora incerta la scelta dell'attrezzatura tecnica, per via della solita immancabile querelle tra gli sponsor.

Espugnato anche il Palabeach !!!

Palabeach, 16/01/2013.

A seguito dell'ennessima vittoria sulla coppia Anastasia-Piepoli (quest'ultimo ritratto a lato in abbigliamento offensivo per il pubblico decoro), il fortissimo duo Mancini-Ventura si laurea campione d'inverno. A dispetto del campo, storicamente poco favorevole alle gesta dei due, con un perentorio 6-3, 6-2, 6-4, la coppia è sempre più solitaria in vetta alla classifica... del resto i ben 15 punti conquistati dai due nella classifica nazionale FIT nell'anno 2012, non sono certo un caso...

A questo punto ci chiediamo se concederanno mai almeno un set ai prossimi sfidanti.

A margine si segnala la solita cornice di pubblico festante, mai pago delle gesta dei nostri giocatori, nonostante i rigori del freddo e la ridotta capienza degli spalti.

Sfida incolore stasera al Palabeach

Palabeach 18/01/2013.

In una serata sferzata dalla tramontana, si sono date battaglia le coppie Danese-Ventura e Meliota-Piepoli. Il duello si è concluso con un nulla di fatto. Col punteggio di 6-3, 3-6, 4-6, 7-6, infatti, la posta in palio è stata equamente distribuita ai quattro partecipanti. L'incontro non è stato immortalato da alcuna foto, a testimonianza dell'incolore prestazione dei giocatori.

La classifica: primi verdetti ?

Magna Grecia, 19/01/2013.

Nonostante il tempo inclemente, contro ogni ragionevole consiglio, si è disputata questo pomeriggio l'attesa sfida Mancini-Piepoli vs Adamo-Ventura. In un campo che subito dopo le battute iniziali si è rivelato un autentico pantano, i nostri si sono dati battaglia, non eccedendo mai negli scatti e nei recuperi, a causa del terreno insidioso e ai limiti della praticabilità.

A lato la ipo-tricotica coppia capitanata dal Tesoriere.

 

Nonostante il monito del Notaio in Londra, collegato in streaming, che in tono perentorio ha giudicato non omologabile il risultato, la magnanimità del Presidente ha superato anche questo ostacolo, aggiudicando la vittoria alla glabra coppia. Il pubblico infreddolito, accorso ad assistere all'incontro, doveva essere comunque rispettato. "Incontro valido ai fini della classifica" le parole del Presidente nell'insolita veste di perdente (qui a lato con il compagno Piepoli).

In effetti le condizioni di praticabilità erano al limite, come testimonia la foto di un titubante Presidente alle prese con un terreno d'argilla.

La soluzione che il sempre accomodante Presidente ha escogitato è stata la seguente: i punti vengono assegnati ai vincitori. Solo nel caso in cui questi 2 punti saranno decisivi per la vittoria della classifica, allora l'incontro verrà rigiocato.

Questa soluzione, degna del miglior stratega di Risiko, ha accontentato tutti, giocatori, Notaio in Londra e pubblico che ha riacquistato il sorriso e ha tributato un'ovazione per il Presidente.

Per la cronaca, l'incontro ha avuto il seguente risultato 6-2, 6-3, 7-5 a favore della coppia stempiata.

A lato il Tesoriere e il Biondo ricevono la meritata dose di applausi da parte del pubblico accorso sempre numeroso.

Scossone in classifica!

Palabeach, 30/01/2013.

La classifica emette i primi verdetti.

La coppia Anastasia-Il Biondo ha facilmente avuto la meglio sul duo Piepoli-Ventura, confermando ancora una volta il comune denominatore di questo torneo a punti: chi gioca con Piepoli ha la sorte segnata! La sconfitta ha infatti colto impreparato il Tesoriere, non certo avvezzo a questo tipo di risultato, dall'alto dei suoi 9 punti in classifica.

A lato la coppia surclassata.

Da notare il sorriso stentato, quasi presagio dell'imminente debacle.

Dopo un avvio tamburellante, le forze in campo si sono nettamente definite, stabilendo le giuste distanze in termini tecnici e di punteggio.

Sotto gli occhi di un attonito istruttore del Ventura, il copione si è svolto senza sorprese.

Risultato finale: 6-3, 6-4, 7-5, nonostante un timido cenno di reazione, che ha spinto la coppia perdente fino ad un vantaggio (illusorio) di 5 giochi a 1 nell'ultimo set. Tutto vano. La rimonta è stata lenta ed inesorabile.

A lato la coppia vincitrice.

Alla fine delle ostilità, i due vincitori si concedono ai flash del pubblico moderatamente festante, in un atteggiamento ambiguo di "gaiezza", quasi fuori luogo.

Testimoni affermano di aver visto i due in vacanza sulla neve per... affinare l'intesa, in vista dell'incontro.

Siamo in possesso di documentazione fotografica che conferma quanto detto.

Eccoli, infatti, sorpresi sulla neve, durante una febbrile seduta di allenamento.

L'immagine tradisce la stessa complicità manifestata sul campo da beach questa sera...

Al di là di ogni facile ironia, è indubbio il feeling che si è creato nella coppia...

Se son rose...

Auguri da parte della redazione.

New entry e vecchie conferme !

Circolo Tennis Taranto, 02/02/2013.

Oggi si sono disputati gli incontri valevoli ai fini della classifica.

Le coppie erano così assortite: Mancini-Pennello, Ventura-Anzoino, Anastasia-Il (sedicente) Cognato, Piepoli-Meliota.

Alle prime luci dell'alba, l'indefesso Presidente, in compagnia del Notaio in Taranto (e provincia) P. Musciacchio (per la verità poco interessato all'intera faccenda), ha proceduto all'estrazione degli abbinamenti.

Il verdetto è stato: Mancini-Pennello vs Ventura-Anzoino, Anastasia-Il (sedicente) Cognato vs Piepoli-Meliota.

Da segnalare il forfait dell'ultimo momento del pongista Fornelli, colto da una rarissima forma di gastroenterite areofagistica offensiva acuta.

Anche il Fondatore ha declinato gentilmente l'invito, poichè alle prese con beghe legali di prossima imminente soluzione (tiene a precisarlo il diretto interessato, che ci scrive da un'isola delle Cayman).

La coppia Anastasia-Bardi (sedicente cognato del Rompicoglioni) ha avuto la meglio sul colladato duo Piepoli-Meliota per 6-7, 6-2, 4-6, 6-2, 6-2.

Dal punteggio si può notare che l'incontro è stato tiratissimo ed ha assegnato la palma del vincitore solo al quinto set. 

Ancora una volta, la profezia che vuole Piepoli perdente si è puntualmente palesata.

In realtà, essendo l'unico sponsor del gruppo, nessuno si permette di fargliela pesare, però ormai è un fuggi fuggi generale, quando si tratta di trovare un compagno per l'anziano. 

C'è anche chi adduce scuse improbabili, pur di non giocare con Piepoli: improvvise partenze per la Legione Straniera, Fuochi di Sant'Antonio, crisi mistiche con tanto di stimmate certificate dalla Sacra Rota, lasciti milionari di parenti in Canada...

La coppia Ventura-Anzoino, forte delle numerose sessioni di allenamento agli ordini dell'irreprensibile allenatore Luperto, ha vinto a mani basse l'incontro disputato sul campo 2 contro la coppia Mancini-Pennello, quest'ultimo alla prima esperienza assoluta su un campo da beach.

Dopo un paio di set finiti con supremazia schiacciante (6-2, 6-3), l'incontro ha visto una reazione d'orgoglio da parte del Presidente, che, abilmente spalleggiato da un attonito Pennello, ha portato a casa il terzo set (7-6 al tie break), per poi cedere il quarto 6-1, evidentemente spossato dallo sforzo profuso.

Il Presidente ha saputo dirigere magistralmente uno spaesato Pennello, che, dopo appena poche battute iniziali, si muoveva in campo con la sicumera di un navigato giocatore di BT.

Essendo la prima esperienza, dal pubblico non è mancato l'incoraggiamento al nuovo giocatore, culminato in una ola degna del Maracanà.

Al di là del risultato, ci piace sottolineare come il gruppo si stia allargando e coinvolga sempre più persone desiderose di cimentarsi in questo bellissimo sport che è capace di regalare emozioni autentiche.

Bravi ragazzi. Continuate così !

Magari senza Piepoli !

Come ogni incontro che si rispetti, anche questo è terminato al bar (regno incontrastato dell'assente Fornelli, ndr), dove lo sponsor ha offerto ai giocatori (per la verità non a tutti a causa del budget risicato) una consumazione da 70 cent/cadauno.

Se il bongiorno si vede dal mattino, la redazione è molto dubbiosa sulla qualità dell'abbigliamento tecnico che lo sponsor si è impegnato ad acquistare.

Si temono fondi di magazzino, cineserie varie, o, pegio ancora, la tanto temuta tecnica del riciclo: non ci stupiremmo se vedessimo in futuro i giocatori vestiti con le canotte dismesse (e mai lavate) dei bagnini dello stabilimento balneare "La Spiaggetta"...

Il verdetto è rimandato

Palabeach, 06/02/2013.
Di scena stasera al Palabeach la tanto attesa sfida Biondo-Piepoli vs Anastasia-Ventura. Solita cornice di pubblico festante a suggello di uno spettacolo che ha entusiasmato e a tratti anche emozionato. Ore 20 pronti via, si aprono le ostilità, il cui risultato è valevole ai fini della classifica, così come ratificato dal Notaio in Londra con tanto di marche da bollo e sigilli in ceralacca (...ma quanto costerà essere assolutamente ligi al regolamento ?! Mah, problemi degli sponsor. Ndr.). Dopo due set di puro dominio da parte della coppia Ventura-Anastasia (terminati, infatti, sul punteggio di 6-3, 6-3), la "iattura del perdente" sembrava ormai manifesta in tutta la sua prorompente efficacia.

E invece... nulla!

I due set successivi hanno di fatto ribaltato il pronostico, infliggendo al duo Anastasia-Ventura un sonoro 6-3, 6-2, risolvendo l'incontro in un sostanziale nulla di fatto.

Un punto a tutti e quattro, che proietta Ventura a quota 12: il doppio dei punti il distacco dal Presidente, saldamente al secondo posto, ora insidiato da Anastasia.

Nonostante il verdetto circa l'anatema che ha colpito Piepoli sia in pratica solo rimandato, alcuni famosi studiosi di "iattura ad personam" sono stati interessati del fenomeno. Bertolaso ha fatto levare in volo alcuni elicotteri della protezione civile come misura preventiva. Tra le accise della benzina  il Consiglio dei Ministri sta discutendo di integrare un rimborso per gli sventurati compagni di Piepoli!  Nella prossima  udienza del mercoledì anche il Santo Padre investirà del problema alcuni teologi specializzati in presenze aliene ed  esorcismi.

Il mondo intero si è mobilitato per cercare di trovare una soluzione: che siano le prime avvisaglie dell'Armageddon, l'Apocalisse finale? Dubitiamo che Piepoli (constatatane la mediocrità) ne sia il messia! Attendiamo fiduciosi i primi risultati.

Incredibile al Palabeach !

Palabeach, 09/02/2013.
Di scena questo pomeriggio il torneo "giallo", valevole ai fini della classifica.
Le procedure di estrazione si sono svolte pochi minuti prima dell'inizio delle ostilità, sotto l'egida del Notaio in Londra, collegato tramite webcam.
Gli accoppiamenti sono stati i seguenti: Mancini-Danese, Piepoli-Fornelli, Anastasia-Pennello, Ventura-Pupo.
Mentre gli incontri: Mancini-Danese vs Ventura-Pupo; Piepoli-Fornelli vs Anastasia-Pennello.
Sul campo 1 la coppia Piepoli-Fornelli ha incredibilmente battuto Anastasia-Pennello al quarto set (parziali di 6-3; 6-3; 5-7; 6-4).

Sul campo 2, invece, la coppia Ventura-Pupo ha dovuto faticare non poco per avere la meglio sul duo Mancini-Danese (il gotha del gruppo quellidelbeach rispettivamente Presidente e Fondatore). Il poco capigliato Tesoriere, insieme con il sedicente cognato di Anastasia, per niente spaventati e senza alcun timore reverenziale, hanno vinto al quinto e decisivo set 6-2, dopo una sostanziale alternanza di giochi a favore e sfavore (rispettivamente 6-2; 4-6; 6-3; 7-6).

Splendida, come al solito, la conice di pubblico festante che, per niente intimorito dalla giornata uggiosa e fredda, non ha voluto mancare all'appuntamento.

Nonostante un sostanziale livellamento delle coppie così assortite, da registrare è indubbiamente la vittoria di Piepoli (evento più unico che raro).

A lato, la ignara coppia Mancini-Danese prima della sconfitta.

Si vocifera negli ambienti degli addetti ai lavori, che Piepoli non abbia perso perche non vestito da arbitro...

Sarà, ma la strana luce dietro di lui nella foto sopra, che lo ritrae con Fornelli, doveva essere un chiaro presagio...

Bertolaso ha comunque fatto alzare in volo i soliti due elicotteri della Protezione Civile, perchè dopo il Diluvio Universale, questo evento ha dello straordinario, incommensurabile, quasi profetico... Ci aspettiamo cataclismi di proporzioni bibliche a seguito di tale risultato: si registrano saccheggi a molti supermercati. Le scorte di cibo scarseggiano. Molti usci vengono murati con sacchi di sabbia... Indetto il coprifuoco, già dalle 16:30 (ora della fine dell'incontro) e vige la legge marziale.

A lato il Presidente chiama casa per tranquillizare la moglie: "Sto bene... per adesso" pare abbia detto (ndr).

Piepoli chiude la stagione con una vittoria!

Palabeach, 10/02/2013.

Questa mattina, di buon ora, Mancini, Piepoli, Anastasia e Pennello si sono sfidati per un incontro valido ai fini della classifica.

Nonostante i rigori del freddo e l'ora impopolare, il pubblico non si è fatto attendere e, come sempre festante, ha gremito gli spalti per la decima (e ultima) partita dell'Anziano, in accordo a quanto stabilito dall'Art. 12 del regolamento, che, per la verità, deve essere ancora scritto.

Per la verità, l'incontro non ha dato spunti di cronaca: un laconico 6-2, 6-1 e (udite udite) 6-0, ha sbrigato la pratica Anastasia-Pennello, che adesso navigano nei bassifondi della classifica.

Il Presidente (che vediamo esibirsi in foto in uno dei suoi colpi di maggiore effetto scenico, ndr.) vola a quota 8, ma con ancora un tesoretto di ben 6 punti potenziali (3 partite ancora da disputare).

Piepoli, invece, chiude il campionato con un appena sufficiente 8, magro bottino dopo ben 10 incontri.

Tutti i giocatori presenti (compagno ed avversari), gli hanno comunque tributato il saluto che spetta a chi deve abbandonare la competizione, come testimonia la foto a lato.

Nulla di fatto per la classifica

Palabeach, 13/02/2013.

Ancora una volta il Palabeach é stato scelto come teatro delle ostilità tra le coppie Ventura-Anastasia e Piepoli-il Biondo. La posizione di classifica dei quattro era tale da non lasciar prevedere modifiche nella stessa: nonostante la vittoria della coppia Piepoli-il Biondo, infatti, il primo non beneficia di alcuna attribuzione di punteggio (in quanto già arrivato a quota 10 incontri lo scorso incontro) mentre il secondo consolida soltanto la sua posizione al quarto posto.

La giornata registra una battuta d'arresto per il capolista Ventura, che termina questa fase di campionato a quota 10 incontri, con un bottino pingue di ben 14 punti, frutto di 6 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Il Rompicoglioni, fermo a quota 5 alla ottava partita, potrà contare solo su un potenziale incremento di 4 punti nei restanti 2 incontri da disputare. Fondamentale sarà la scelta del compagno, anche se i migliori evitano apertamente di giocare con lui, per via della sua fastidiosa e petulante loquela logorroica.

Da registrare infine la quasi totale latitanza di alcune figure storiche del gruppo, che per cause di varia natura, sono fermi a pochi incontri disputati (  di conseguenza a pochi punti raccolti).
Serata fredda, pubblico poco caloroso, consapevole di volersi risparmiare per il weekend, quando il programma degli incontri riserverà ben altre ed intense emozioni: si rivedranno sui campi Pupo, in libertà vigilata, il sosia di se stesso (forte di una classifica a punteggio pieno, come Pupo, del resto), ma soprattutto il Presidente, con la sua innata e talentuosa tecnica, capace di mandare in visibilio anche il pubblico più esigente e rigoroso.
Gli accoppiamenti non sono noti, ma c'è chi spera in uno scontro Pupo-sosia di se stesso vs Mancini-Ventura, anche se il solito Anastasia potrebbe inserirsi come quinto incomodo, non smentendo la sua fama di Rompicoglioni.

Novità in classifica !

Palabeach, 16/02/2013.

Di scena un doppio incontro valevole per la classifica.

Mancini-Ventura vs Anastasia-Pupo: finale 2-6; 4-6; 3-6.

Mancini-Pupo vs Ventura-Anastasia: finale 6-2; 6-0 (!); 6-3.

Alla luce di questi risultati, la classifica cambia in favore degli accoppiamenti della parte centrale del tabellone finale.

Il Biondo ora è con Piepoli, mentre si ricompone nel tabellone, così come nella vita privata, la coppia di fatto Anastasia-sedicente cognato.

Domani non si escludono uteriori novità: in scena di nuovo Mancini ed Anastasia per l'ultimo incontro valevole ai fini della classifica, insieme con Pennello e Anzoino, il primo in cerca del primo successo, il secondo, chiamato a confermare l'ottima media tenuta (una partita-una vittoria).

Il personaggio del giorno è sicuramente Pupo, due incontri e due vittorie. Doverosa la foto del giocatore incontenibilmente festante.

Canto del cigno per Anastasia

Palabeach, 20/02/2013.

Di scena l'improbabile coppia Adamo-Anastasia contro un demotivato Ventura ed un agguerrito Anzoino.

Subito il risultato del match: 6-1, 2-6, 6-0, 6-1.

Alla luce di questo risultato, il Rompicoglioni abbandona la competizione con un punteggio di 9 punti e attende la fine degli altri incontri per stabilire con chi giocherà per la fase finale.

Le proiezioni lo danno di nuovo con il sedicente cognato. Vedremo.

La foto è quella di un Anastasia che brandisce il trofeo della serata.

Contento lui...

In attesa degli accoppiamenti finali, il Presidente si commiata

Palabeach, 27/02/2013 e 02/03/2013.
Anche il Presidente, attorniato da ali di pubblico festante letteralmente in visibilio, lascia l'agone sportivo del campionato, dopo aver regalato autentiche perle di tecnica pura e di innato talento.
Di scena, oggi, la ormai consolidata coppia Presidente-Tesoriere contro Anastasia-Meliota (orfano quest'ultimo, oltre che del camper (stasera c'è lo spazzamento notturno di fronte alla farmacia), anche del suo usuale compagno Piepoli, in ferie forzate presso un centro di recupero per anziani non autosufficienti).
Da abile stratega di spizziddo, il Presidente, nonostante una prestazione cristallina e ineccepibile (non a caso riceve l'ennesimo riconoscimento quale miglior giocatore del match da parte della stampa accreditata), cede lo scettro della vittoria alla coppia avversaria, consapevole di una posizione di classifica già molto favorevole, in vista degli accoppiamenti della fase finale.
L'illusione da parte degli avversari rasenta l'assurdo, quando, evidentemente non accorgendosi del Disegno Superiore, esultano alla vittoria come Tardelli ai mondiali dell'82.

Sull'altro campo, si consuma la disfatta per la coppia Danese-Pupo, contro un motivato Fonelli ed un cinico Biondo (3 set a 0 il risultato inequivocabile).

Inutili gli altri incontri Adamo-Fornelli vs Anastasia-Meliota e Danese-Pupo- vs Mancini-Ventura poichè, su indicazione del Notaio in Londra e ai sensi del regolamento, non hanno raggiunto il numero di set necessari all'aggiudicazione. 

Incontro incolore oggi al Palabeach

Palabeach, 06/03/2013.

Di scena oggi le coppie Anastasia-Danese vs Ventura-Anzoino.

Incontro terminato in parità 7-5, 5-7, 4-4 al terzo set.

Abbiamo cercato di colorire di cronaca questo incontro, ma la noia mortale che lo ha contraddistinto, ci ha spinti a riferire solo luogo, coppie e risultato.

Rivoluzione in classifica !

Palabeach, 09/03/2013.

Oggi al Palabeach si sono affrontate le squadre: Anastasia-Anzoino vs Adamo-Fondatore (risultato 2-6, 2-6, 4-6); Adamo-Anzoino vs Anastasia-Fondatore (risultato 6-2, 6-1, 6-4); Pupo-Fornelli vs Ventura-Piepoli (risultato 6-3, 6-3, 6-3).

In virtù di questi risultati, la classifica ci ha riservato grandi sorprese: innanzi tutto la testa della classifica è stata conquistata dal Biondo, mentre la coda della stessa è stata afferrata per il rotto della cuffia da Anzoino, ai danni di un attonito Meliota, che si trova in nona posizione e quindi fuori dai giochi.

Il tabellone finale ci consegna un'inedita coppia Biondo-Sosia, mentre Pupo eAnziano si trovano ora insieme. Purtroppo il Presidente deve far buon viso a cattivo gioco, dal momento che si trova abbinato col più fastidioso e petulante giocatore del gruppo: il Rompicoglioni.

Il tempo utile per disputare le ultime partite sta inesorabilmente riducendosi...

 

Palabeach 13/03/2013

Piccola digressione per segnalare un apreggio tra le coppie Ventura-Anzoino vs Anastasia-sedicente cugino (6-3, 2-6, 6-3, 3-6). Di questo risultato ne beneficia il solo Anzoino, portandosi a quota 6 nella classifica.

Ancora sorprese per la classifica !

Palabeach, 16/03/2013.

Le coppie Anastasia-Mancini vs Ventura-Danese si sono date battaglia sul campo 3 (risultato a favore dei primi 6-2; 6-0; 6-3). Le coppie Pupo-Fornelli vs Piepoli-Anzoino si sono invece confrontate sul campo 4 con la vittoria per 3 set a 0 in favore dei primi. Successivamente, in deroga agli artt. 2 e successivi, d'accordo con i giocatori, si sono disputati altri incontri valevoli ai fini della classifica, anche se nessuno dei due disputati ha raggionto il punteggio al meglio dei 5 set.

La coppia Mancini-Anastasia ha pareggiato 1 set pari contro Fornelli-Pupo; mentre Piepoli-Anzoino hanno vinto 2 set contro Danese-Ventura.

Alla luce di questi risultati, la classifica e gli accoppiamenti finali risultano così composti.

Il Fondatore è fuori !

Palabeach, 23/03/2013.

Oggi il Fondatore ha salutato definitivamente la competizione per il tabellone finale: con un misero bottino di 6 punti, il Danese non è infatti riuscito a scalzare i vari Piepoli, Rompicoglioni e Fornelli, piazzandosi al nono posto.

Le partite hanno visto trionfare la coppia Mancini-Anastasia contro Fornelli-Baldi (imbarazzante 6-3, 6-2, 6-1) e la coppia Anzoino-Danese su Piepoli-Ventura. Successivamente Baldi-Fornelli si sono presi la rivincita su Anzoino-Danese, con un secco 3-0.

La fase finale !

Come ogni torneo che si rispetti, anche questo, che non ha nulla da inviadiare al Roland Garros, prevederà 2 tabelloni: quello dei vincenti e quello dei perdenti.

Le sfide sul tabellone principale culmineranno con la coppia vincitrice, che si dovrà scontrare con la coppia che si aggiudicherà il tabellone perdenti. Inoltre, grazie alla somma beneficenza del Notaio in Londra, in odore di santità, sono state inserite ben 2 wild card: 2 coppie hanno la possibilità di rientrare nei giochi, partendo dal tabellone perdenti. Queste coppie sono definite in base alla classifica finale (nono con decimo; undicesimo con dodicesimo).

Che dire... Lunga vita al Notaio in Londra e che la Regina lo preservi sempre!

 

 

Cena sociale pre-finale

La Pignata, 05/04/2013.

In un rinomato locale "bene" di Taranto si è tenuta la cena sociale del gruppo "Quelli del beach". Unici assenti Pennello ed il barese per ovvi impedimenti logistici.

La serata è trascorsa quasi interamente, commentando gli incontri che si disputeranno domani: tattiche, strategie, mezzucci antisportivi hanno caratterizzato la discussione, che è culminata con l' immancabile toto-vincitori.

Qui la fantasia dei componenti è stata tanto fervida quanto visionaria: si è addirittura arrivati alla previsione della coppia OMSA come vincitrice del torneo!

E' ovvio che in tale consesso la birra ed il vino hanno contribuito alla vena creativa dei giocatori, ma tutto ha un limite !

La serata è stata allietata dalla presenza delle gentili consorti, le quali sono pergiunta state omaggiate di un dono floreale addirittura giunto appositamente dal Bangladesh !

In alto la foto dei giocatori e sullo sfondo Vito, il cuoco, che fa le veci di Fornelli (poichè sta scattando la foto): le differenze sono minime.

Il grande giorno è arrivato !

Sabato, 06/04/2013 si disputeranno le fasi finali del torneo che ha visto, con alterne fortune, cimentarsi i giocatori del gruppo.

Alle ore 15:00 avranno luogo gli incontri del tabellone principale, seguiti da quelli del tabellone "reietti", capitanato dalla coppia OMSA (che gambe!) Danese-Meliota, due ragazzi veramente in gamba (una sola sana in due!).

Si prega il pubblico festante, che ovviamente accorrerà numeroso, di prendere posto già nelle prime ore della mattina di sabato.

La diretta è assicurata dalla squadra esterna 2 di Paolo VI grazie alla copertura satellitare messa a disposizione dai potenti mezzi dello sponsor.

Inoltre, come ogni manifestazione importante che si rispetti, è segnalata la presenza delle "ombrelline", che saranno a completa disposizione dei giocatori.

In anteprima abbiamo le foto del casting...

...Questa volta, lo sponsor ha fatto le cose in grande!

P.S.: Le racchette sono gentilmente offerte dalla coppia Anastasia-Bardi, noti padellari salentini.

Il Torneo va ai Poppiti !

Magna Grecia, 06/04/2013.

Concluse le fasi finali del 1° Torneo Sociale di Quelli del Beach con la vittoria della coppia Anastasia-Bardi, che in finale hanno avuto la meglio sugli outsider Fornelli-Anzoino, giunti miracolosamente fino in fondo, sbaragliando prima Meliota-Danese e poi addirittura Mancini-Ventura, senza alcun timore reverenziale.

Doveroso il tributo fotografico della coppia vincitrice. Da sottolineare la gioia incontenibile di Pupo e la ebete espressione del Rompicoglioni, forse per via della fascia sulla testa, gentile omaggio di Barbara Bouchet.

 

La calda giornata ha incoraggiato folte schiere di pubblico festante a raggiungere in massa il luogo dell'evento, causando non pochi problemi alla viabilità ordinaria.

Tralasciando gli aspetti puramente tecnici del torneo, ove mai ve ne fossero stati, ci piace sottolineare il clima di allegria e di festa che ha contraddistinto questa manifestazione: immancabili i ringraziamenti finali al Presidente, le foto di rito, l'arrembaggio ai dolcini e lo scoppio di petardi a cura del fuochista-Tesoriere Ventura.

Quelli del beach annunciano: il Torneo della Liberazione !

Visto l'enorme successo del 1° Torneo sociale, nonostante l'epilogo fastidioso della vittoria degli extra-comunitari, il Direttivo di Quelli del beach indice il Torneo della Liberazione, da svolgersi il giorno 25 aprile 2013.

La formula ideata appositamente per questa manifestazione sarà all'insegna della discriminazione di età, sesso, razza e aspetto fisico.

Le squadre dovranno essere così composte: almeno un poppito (fa fede il luogo di nascita), almeno un over 45 (va bene anche under, purchè sia anziano dentro), almeno una donna (fa fede anche il solo orientamento sessuale), almeno un diversamente normale (fa fede la precaria condizione fisica, l'ausilio di cane-guida, il possesso di parcheggio arancione, la presenza di protesi, arti posticci, tinta dei capelli o totale mancanza degli stessi). Anche la fede calcistica rappresenta una discriminante, ma la definizione del criterio è al vaglio del Comitato.

Verranno sorteggiati 2 capitani, che si adopereranno ad allestire le 2 squadre (assegnandone anche il nome), attraverso frenetiche trattative, bustarelle, ricatti, estorsioni e varie tecniche di annichilimento della libertà altrui.

Sono previste 2 squadre con 9 giocatori ciascuna. Le coppie dovranno sempre avere almeno 2 delle 4 caratteristiche sopra citate oppure essere miste e gli incontri saranno disputati secondo scontri diretti: ogni coppia sfiderà una coppia avversaria con pari caratteristiche, per un totale di 8 incontri (1 set unico).

Ogni giocatore non potrà figurare più di 2 volte nel tabellone.

E' previsto un tabellone perdenti per i ripescaggi.

Composizione delle squadre

I capitani sono stati designati dal Notaio in Londra dopo una lunga ed estenuante estrazione alla presenza delle 2 Camere (Lord e Commons) riunite in seduta straordinaria a Westminster.

Il compito svolto dai due capitani Piepoli e Adamo è stato quasi improbo: completare l'elenco e scegliere il nome della squadra è stato troppo per le loro menti semplici. La folla festante comunque ha sempre incoraggiato i due, più per pena che per tifo.

Voci attendibili giurano che sono già partite le lettere di precetto per le giocatrici...

Staremo a vedere.

Gli accoppiamenti sono serviti !

Sollecitato da alcuni slavi con AK47 a seguito, il Notaio in Londra ha finalmente deliberato gli accoppiamenti in vista del tanto atteso Torneo della Liberazione.
A causa delle defezioni della fam. Fornelli, in altre faccende affaccendata, le squadre ed i relativi accoppiamenti risultano così apparecchiati:

 

PIEPOLI

“Cly to ryde beach”

ADAMO

”Siamo una squadra bellissimi”

Piepoli-Marina

Grazia-Tesoriere

Manila-Pupo

Emanuela-Presidente

Meliota-Maristella

Mariapia-Il Biondo

Paola-Anastasia

Monica-Fondatore

 

Spetta adesso ai capitani fare le assegnazioni al buio: posizionare le coppie nel tabellone, senza conoscere gli avversari designati dal capitano avevrsario.
La tensione è palpabile. Le energie sono allo spasmo. Sono stati assunti anche alcuni consulenti, pagati per effettaure proiezioni su tutte le possibili combinazioni degli scontri.
Alcuni agenti dell'intelligence hanno riferito che alcune convocate, investite di cotanta responsabilità, si stanno organizzando in frenetiche sedute di allenamenti serrati, preparazione fisica e dieta ayurvedica.
Il peso della sfida è pressante e l'umiliazione per una prestazione insoddisfacente è dietro l'angolo.
Mancano appena dieci giorni all'evento. Staremo a vedere.

Carusuniddu 2013

A grande richiesta, per il 1° maggio, è stata organizzata una giornata in campagna presso la Masseria La Giunta di Mottola.

Per raggiungere la masseria:

SS100 direzione Bari;

Uscire a Mottola - direzione Mottola;

1^ rotatoria: dritto;

2^ rotatoria: dritto - poi a destra.

Seguire le indicazioni per Palagianello.

Usciti dal paese, dopo circa 3 Km, 5^ strada dx (Indicazione: Azienda Agricola/Agriturismo La Giunta - Circolo Ippico Amici in sella).

Se vi perdete, chiedete di Mimino.

Altro miracolo del Presidente !

Come era ovvio e prevedibile, a causa dei serrati incontri-scontri del torneo della Liberazione del 25 aprile, i tempi si sono dilatati a tal punto da non rendere possibile la disputa della finale perdenti e della finalissima.

Lo scranno dei finalissimissimi è già occupato dalla coppia Anziano-Marina, che dopo un travolgente percorso netto, si sono disfatti prima di Meliota-Maristella (9-2), poi del Fondatore con Monica (9-3) ed infine di Pupo-Manila (9-5).

La parte alta del tabellone ha visto la sconfitta inaspettata della coppia Biondo-Mariapia per mano del Tesoriere-Grazia (9-6), che nulla hanno potuto, però, subito dopo, contro Pupo-Manila (9-5), non paghi della vittoria al primo turno su Anastasia-Paola (9-7).

Nel tabellone dei perdenti, la coppia Anastasia-Paola ha avuto modo di rifarsi contro il Biondo-Mariapia (9-6) e contro il Fondatore-Monica (9-6), per poi soccombere contro il Tesoriere-Grazia (9-8 al tie-break), i quali dovranno disputare la sfida contro Pupo-Manila, per decretare la coppia da contrapporre a Piepoli-Marina, nella finalissimissima.

Il pirotecnico Presidente ne ha escogitata un'altra delle sue: far disputare i due incontri restanti il primo maggio presso la Masseria La Giunta, alla presenza di un folto pubblico festante e vari accoliti.

Fervono i preparativi, affidati in toto a Mimino, che predisporrà un campo da beach tennis con tanto di rete regolamentare, radendo al suolo alcuni ulivi secolari, una casetta colonica e ricolmando un pozzo artesiano del 1700.

Le disposizioni sono state perentorie: "Mimì, addà fà nu camb p' sciucà a beach tennis. Vid' tu".

La macchina organizzativa è partita; gli inviti esclusivi sono stati recapitati ai pochi fortunati spettatori.

Il Presidente, schivo alla notorietà, si trincera dietro una quasi offensiva modestia... è il preludio per per qualcosa di ben più clamoroso? Forse. Intanto alcune immaginette del Nostro sono state riprodotte e fatte circolare negli ambienti ecclesiastici romani... Che sia in odore di Santità ?

Piepoli-Marina, la coppia vincitrice !

Si sono concluse, presso la tenuta feudale del Presidente, alla presenza dell'immancabile pubblico festante e dei vari sudditi, valvassori e valvassini della tenuta, le fasi finali del 1° Torneo della Liberazione.

La vittoria è andata alla coppia Piepoli-Marina, che ha avuto la meglio sull'altra finalista Pupo-Manila per 9-3.

A lato una delle fasi concitate dell'incontro.

La finale è stata preceduta da un rinfresco, gentilmente offerto dal Presidente latifondista, anche se la tensione pre-gara era oggettivamente palpabile, come testimonia la foto a lato.

Dopo la gara, è avvenuta la cerimonia di premiazione, madrina d'eccezione, la moglie del possidente terriero, in abbigliamento informale ma frizzante.

Qui a lato la foto di rito con i secondi classificati...

Ancora la madrina dell'evento, ritratta durante la premiazione della coppia vincitrice: Marina alla sua sinistra ed il cartonato scala 1:1 di Piepoli, alla sua destra.

L'occhio indiscreto dei fotografi ha anche carpito il Presidente, intento a dare amorevoli disposizioni e direttive compassionevoli ai sudditi, per un impeccabile svolgimento della manifestazione.

Al suo fianco, la gentile consorte, che fa sfoggio di una mise campagnola ma ricercata.

Per dovere di cronaca, bisogna registrare il dissenso di alcuni giocatori per l'esito del Torneo. Nessuna coppia della compagine avversaria, infatti, è riuscita ad arrivare alla fase finale del prestigioso torneo: totale disfatta per la squadra "Siamo una squadra bellissimi", capitanata dal Biondo, che vista "la malaparata", ha pensato bene di non presenziare, adducendo motivazioni risibili e poco credibili, esponendosi allo scherno dei giocatori tutti, compagni ed avversari.

A lato, vediamo il forte giocatore Fornelli (in evidente stato interessante), adombrato e contrariato.

Anche alcuni animali della Masseria hanno escogitato singolari espedienti per cancellare dalla memoria l'epilogo infausto del Torneo...

Un'altra giornata all'insegna dello sport (poco per la verità), del cibo (abbastanza, anche se si sono segnalati spiacevoli episodi di "sottrazione di parmigiana") e del buon bere (vino e birra hanno dissetato persone ed animali indistintamente). E tutto questo grazie all'impeccabile organizzazione del Presidente, ma sopratutto di Mimino e Dino, i veri artefici del successo di questo 1° maggio alla masseria La Giunta, ai quali va il nostro più sentito ringraziamento.

Quando il gatto non c'è....

Si apre ufficialmente la stagione estiva 2013, che riserverà tanti appuntamenti agonistici e non, presso i campi da beach di Taranto e provincia.

Nel frattempo, alcuni giocatori si godono il meritato relax, dopo un inverno passato all'insegna dello stress psico-fisico che ne ha minato la prestanza atletica, ma soprattutto la capacità di giudizio.

A lato, il neo-tronista Adamo, che fa il suo ingresso tra ali di folla festante, sotto lo sguardo compiaciuto e vagamente ammiccante del Tesoriere.

Ancora scene di ordinaria mediocrità presso lo stabilimento balneare Blu Sun, teatro del ritiro atletico dei nostri giocatori.

Nella foto a lato, il Tesoriere, ritratto con il Rompicoglioni, in posa per i fotografi, accorsi numerosi.

Il ritiro non ha visto la partecipazione di Piepoli, poichè il caldo delle ore centrali della giornata non è assolutamente indicato per gli anziani. Non affatto scoraggiato, lo stesso si è organizzato in maniera autonoma, recandosi a Lampedusa...

Lo vediamo ritratto a lato, durante le fasi di recupero e salvataggio della Guardia Costiera, immediatamente prima che venga avvolto da una coperta di stagnola...

Anche l'oriundo giocatore Checco Bradford Burano non è riuscito a raggiungere il luogo del ritiro, a causa dell'annosa diatriba dei posti di blocco al confine tra la città e Poppilandia.

Lo vediamo, infatti, pronto per essere perquisito dai doganieri; scena questa che si ripete quotidianamente nei suoi confronti, spesso anche all'interno delle mura domestiche... 

La giornata si conclude in un prestigioso ed esclusivo locale della città. Decisamente più decorosi (perchè maggiormente coperti dagli abiti), i nostri giocatori posano per le foto di rito.

A lato possiamo riconoscere: il Fondatore (con una mise sbarazzina e frizzante), Fornelli (sempre impeccabilmente pettinato a modo), il Tesoriere (con un timido accenno di gambetta, marchio di fabbrica del Presidente) e l'immancabile Rompicoglioni (con la sua cifosi lenta ma inesorabile).

Sul loro volto un ghigno sornione, dovuto anche al fatto che il loro Presidente non è presente, a causa di impegni istituzionali nella capitale.

E' proprio il caso di dire: "Quando il gatto non c'è...."

 

Altro sensazionale colpo del Presidente !!!

E' indubbio che il Presidente nell'arte del magheggio non è secondo a nessuno. Dopo un'oziosa estate passata a sonnecchiare sotto l'ombrellone, la stagione autunnale è alle porte e quale miglior occasione di rivivacizzare l'interesse per le folle di tutto il mondo ? Elementare: il Campionato del mondo di Enduro a squadre ISDE 2013 !

Dal 30 settembre al 05 ottobre, Olbia sarà teatro della manifestazione con i riflettori di tutto il mondo puntati sui piloti della ruota tassellata.

E con abile e machiavellica astuzia degna del miglior scacchista russo, il Presidente cala l'asso di briscola: ci saremo anche noi !!!

Ecco in anteprima (mondiale, è il caso di dirlo!) il frutto di cotanto ingegno (non a caso è ingegnere!).

Cerimonia di consegna maglie sociali

Oggi 3 novembre 2013, presso i campi da beach tennis del Circolo Tennis di Taranto, alla presenza di uno sparuto pubblico di simpatizzanti (a causa sicuramente dell'assenza del Presidente, impegnato in agro di Crispiano per i soliti faticosi e proibitivi allenamenti di enduro), si è tenuta la solenne cerimonia di consegna delle maglie sociali da parte dello sponsor.

Dopo esattamente 9 mesi di gestazione (infatti alcuni astanti hanno argutamente commentato: "E ce è, nu piccinn!"), il progetto di dotare il gruppo di ...quelli del beach... di un vessillo distintivo ha avuto luogo.

La soddisfazione è evidente e si legge nell'espressione compiaciuta dei destinatari dell'inaspettato omaggio.

 

A lato, il Fondatore con la sua preziosa maglia.

 

Sullo sfondo, un compiaciuto 

Fornelli, irriconoscibile senza la lamiera che normalmente lo avvolge alla stregua di un bozzolo, ma con le ruote. 

Immancabile, come sempre del resto, la presenza del Rompicoglioni, che, come testimonia la foto a lato, si bea del suo feticcio, con un piccato ghigno ironico.

 

P.S.: Le maglie sono tutte uguali. Quella del rompicoglioni non è che sia la versione invernale col collo in pelliccia di Astracan... Purtroppo quel collarino nero di pelo irto e setoso non è altro che il braccio dell'uomo lupo Anastasia.

Ancora scene di simulata contentezza (resasi obbligatoria in presenza dello sponsor).

Il Tesoriere riceve dalle mani dell'Anziano (quasi metaforicamente un passaggio di consegne tra la vecchia e la nuova generazione) la sua maglia personalizzata.

Visto l'aspetto emaciato e iponutrito dello sponsor è il caso di dire che si è proprio svenato!

 

Continua la cerimonia ed ora è il momento di Fornelli.

In realtà aveva chiesto una pellicola a forma di maglia da applicare alla sua macchina, ma lo sponsor non ha acconsentito e, anche se il suo nome verrà letto solo ed unicamente dallo schienale della sua Passat, Fornelli è contento così e se lo è lui, lo siamo anche noi. 

Vista la sparuta presenza di avventizi, non si è trovato alcun volontario disposto a consegnare la maglia allo sponsor stesso.

Ma l'Anziano non si è perso d'animo: ha indossato la maglia a lui intitolata e si è fiondato (ovviamente con i suoi tempi) sul campo per testare la nuova divisa, così diversa dai soliti bermuda flanellati e canotte dai colori offensivi, con cui si trova splendidamente a suo agio.

Nonostante le maglie siano quasi un atto dovuto da parte dello sponsor, il gruppo di ...quelli del beach... si sentono in obbligo di ringraziarlo per il generoso gesto.

 

Il tempismo del Tesoriere (dentro e fuori dai campi di beach) è insuperabile, allorquando, facendosi portavoce del sentimento comune, tributa allo sponsor il più sincero ed accorato "grazie".

Prodromi di una cerimonia annunciata

Che le maglie fossero pronte non era un mistero; che la consegna sarebbe avvenuta a breve, pure.

Nell'aria si avvertiva il frizzante vento di novità che ha spinto alcuni del Gotha di ...quelli del beach... a festeggiare anticipatamente la cerimonia del giorno dopo, con un simposio luculliano.

Senza badare a spese (per la cronaca 57,50 Euri a coppia, li mortacci loro!) si sono lanciati a capofitto sul cibo, in un turbinio di pietanze ed arditi manicaretti sapientemente preparati da cuochi martinesi.

A fine cena, doveroso quanto perentorio, il ringraziamento a tutto lo staff del ristorante...